Acquasparta Festival Letteratura - 26, 27 e 28 maggio 2023
Umbriae. Luoghi, personaggi, storie e leggende

Umbriae. Luoghi, personaggi, storie e leggende

Umbriae. Luoghi, personaggi, storie e leggende

Umbriae. Luoghi, personaggi, storie e leggende

126 126 people viewed this event.

Incontro con Mino Lorusso, giornalista Tgr Umbria e presidente Ordine dei Giornalisti dell’Umbria che presenta il libro: “Umbriae. Luoghi, personaggi, storie e leggende” (Gambini Editore).
La serata sarà accompagnata da letture e brani musicali.

Sinossi libro
Il rapporto tra Danta Alighieri e l’Umbria, attraverso gli affreschi del Duomo di Orvieto e la prima immagine iconografica del Purgatorio, scoperta a Todi negli Anni Ottanta del Novecento. Le imprese calcistiche del Tavernelle di Angelo Moratti, prima tappa della nascita a Milano della Grande Inter di Helenio Herrera. La liberazione degli ebrei da Isola Maggiore. La storia della piccola comunità di Polino, che dopo cinquecento anni mantiene intatte le proprie tradizioni pugliesi. Sono alcuni dei capitoli di “Umbrie. Luoghi, personaggi, storie e leggende”, il volume scritto da Mino Lorusso. Si tratta di un viaggio nel tempo, alla scoperta dell’unicità dell’Umbria: anzi, delle tante Umbrie che si sono sovrapposte nel tempo e nello spazio. La pluralità dell’Umbria si snoda attraverso i luoghi, caratterizzati dalla presenza di personaggi che hanno segnato la storia della regione o che, passivamente, l’hanno vissuta o subita. Tra i primi, Matteo d’Acquasparta, cardinale al servizio di Bonifacio VIII; padre Massimiliano Kolbe, ospite di Amelia nel nell’estate del 1918; Mario Soares, futuro presidente del Portogallo, in esilio a Piediluco nel 1970. Più di recente, figure umbre come quella dello storico e giornalista marscianese Luigi Salvatorelli e del giornalista spoletino Walter Tobagi, ucciso dai terroristi nel 1980, hanno dato alla regione una dimensione più ampia, partecipe delle vicende nazionali e internazionali. È una realtà aperta, nonostante l’identità smarrita e sbiadita dietro un’abusata immagine “verde” . Il volume, che fa seguito al “Saio e la lince. Viaggio sentimentale nelle Umbrie dei miti” (edito da RusconiLibri nel 2017), intende dare un contributo al recupero di una storia sconosciuta e poliedrica, nella quale a prevalere è l’etica – la spiritualità di Benedetto da Norcia e di Francesco di Assisi – rispetto alla bellezza di un paesaggio ricco e struggente.

INGRESSO GRATUITO

Per iscriverti all'evento invia per email i tuoi dati emanuelecapponi@gmail.com

Iscriviti usando webmail: Gmail / AOL / Yahoo / Outlook

 

Data e ora

26 Mag 2023 / 21:00
 

Tipologie di evento

 

Categoria dell'evento

Share With Friends

Privacy Policy